IL FUOCO DELLA NATURA

Foto0989.jpgTHE FLASH OF NATURE

Avete tempo fino al 9 aprile 2012, di visitare questa interessante mostra in cui attraverso una sequenza di immagini, Il fuoco della Natura, presenta i simboli della forza e della bellezza di Madre Natura al giorno d’oggi, in questo momento di instabilità ambientale e di cambiamenti climatici.

La mostra è visibile al Salone degli Incanti – ex Pescheria – riva Nazario Sauro, 1 Trieste. Orario da lunedì a venerdì: 11-13 / 16-20, sabato, domenica e festivi: 10-20. Ingresso: intero 6,00 €; ridotto 4,00 €; gratuito fino a 14 anni

Foto0985.jpg

Considerate le enormi dimensioni dell’ex Pescheria, i curatori Marco Puntin e Jonathan Turner hanno scelto di privilegiare opere di grande formato. I lavori selezionati provengono da importanti collezioni private, gallerie d’arte e, in alcuni casi, direttamente dallo studio degli artisti.

Foto0978.jpg

La mostra è stata allestita in un labirinto itinerante ideato in collaborazione con Gian Paolo Venier e Luigi Semerani di ell(E)gi Architecture, Trieste.
Il progetto si snoda attraverso tre padiglioni costruiti sotto le putrelle in ghisa del vasto spazio dell’ex Pescheria situato sul lungomare di Trieste.

Foto0990.jpg

Un padiglione è dedicato al tema degli animali e comprende “ritratti” realizzati con tecniche diverse: uno scimpanzè (Andrew Zuckerman), uno squalo (Robert Longo), un cavallo (Albano Guatti), un serpente (Daniel & Geo Fuchs), dei cervi (Santiago Ydáñez), un chihuahua (Gabriele Bonato), un tonno (Luigi Serafini), dei panda (Antonio Riello) e una Wunderkammer satura di animali impagliati e disegnati (Francesca Martinelli).
Foto0986.jpgUn altro padiglione è dedicato alla maestosità dei paesaggi montani: le Dolomiti (Olivo Barbieri, Riccarda De Eccher, Giorgia Fiorio), una montagna sacra del Tibet (Monika Bulaj), i ghiacciai del Cile (Luca Campigotto) e i picchi dell’Argentina (Michael Naj-jar),  mentre il terzo è destinato alla proiezione di video di due coppie artistiche, Masbedo e Allora&Calzadilla, questi ultimi hanno rappresentato gli Stati Uniti d’America nel padiglione nazionale durante la Biennale di Venezia del 2011.
Le opere video sono tra le poche presenti che considerano la presenza umana, e per questo motivo, il terzo padiglione rappresenta una sorta di passaggio in un ambiente separato e indipendente in cui il visitatore osserva dall’interno, attraverso delle finestre ideali, il mondo esterno e la natura circostante. Al piano superiore dello spazio espositivo, l’Auditorium vedrà la proiezione delle opere video di Alfredo Jaar e Ana Mendieta, provenienti dalla prestigiosa collezione La Gaia di Busca. Fonte

Foto0996.jpg

 

IL FUOCO DELLA NATURAultima modifica: 2012-03-04T15:00:00+00:00da nomdeplumes
Reposta per primo quest’articolo